Sessualità

 

DISTURBI SESSUALI

Questa sezione comprende le Disfunzioni sessuali, le Parafilie e i Disturbi
dell’Identità di Genere.

CLASSIFICAZIONE E DEFINIZIONE

Le disfunzioni sessuali

Le Disfunzioni Sessuali sono caratterizzate da un’anomalia che sottende il ciclo di
risposta sessuale o dolore associato al rapporto sessuale.

Il ciclo di risposta sessuale è stato suddiviso in quattro fasi (Masters e Johnson,
1966):

• Desiderio. Fantasie sull’attività sessuale e desiderio di praticare attività
sessuale.

• Eccitazione. Sensazione soggettiva di piacere sessuale e concomitanti
modificazioni fisiologiche degli apparati genitali.

• Orgasmo. Picco di piacere sessuale, allentamento della tensione sessuale e
contrazioni ritmiche dei muscoli perineali. Negli uomini vi è la sensazione di
inevitabilità dell’eiaculazione, seguita dall’emissione di liquido spermatico;
nelle donne vi sono le contrazioni del terzo esterno della vagina e dell’utero.

• Risoluzione. Sensazione di rilassamento muscolare e di benessere psicofisico
generale. Gli uomini sono refrattari ad ulteriori erezioni ed orgasmi per un
periodo di tempo variabile da uomo a uomo e nello stesso uomo a seconda
dell’età; le donne possono essere in grado di rispondere a nuove stimolazioni
quasi immediatamente.

Le disfunzioni sessuali comprendono:

– Disturbi del Desiderio Sessuale:

• Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo

• Disturbo da Avversione Sessuale;

– Disturbi dell’Eccitazione Sessuale:

• Disturbo dell’Eccitazione Sessuale Femminile

• Disturbo Maschile dell’Erezione

– Disturbi dell’Orgasmo

• Disturbo dell’Orgasmo Femminile

• Disturbo dell’Orgasmo Maschile

• Eiaculazione Precoce;

– Disturbi da Dolore sessuale:

• Dispareunia

• Vaginismo

La valutazione sulla presenza di una o più di queste disfunzioni deve essere
effettuata dal clinico tenendo conto di fattori quali l’età e l’esperienza del soggetto, la
frequenza, la cronicità del sintomo, il disagio soggettivo e l’effetto su altre aree del
funzionamento della persona.

Le parafilie

Le Parafilie sono caratterizzate da ricorrenti e intensi impulsi, fantasie o
comportamenti sessuali che implicano oggetti, attività o situazioni inusuali e causano
disagio clinicamente significativo o compromissione dell’area sociale, lavorativa o di
altre aree importanti del funzionamento dell’individuo.

Le parafilie includono l’Esibizionismo, il Feticismo, la Pedofilia, il Masochismo
Sessuale, il Sadismo Sessuale, il Travestitismo e il Voyeurismo.

Per alcuni soggetti, fantasie o stimoli parafilici sono indispensabili per l’eccitazione
sessuale e sono sempre inclusi nell’attività sessuale. In altri casi, le preferenze
parafiliche si manifestano solo episodicamente e altre volte il soggetto riesce a
funzionare sessualmente senza fantasie o stimoli parafilici.

La diagnosi di Parafilia nelle varie culture o religioni è complicata dal fatto che ciò
che è considerato deviante in un contesto culturale può essere accettabile in un altro.

I Disturbi dell’Identità di Genere

I Disturbi dell’Identità di Genere sono caratterizzati da intensa e persistente
identificazione con il sesso opposto, associata a persistente malessere riguardante la
propria assegnazione sessuale. Queste due componenti del disturbo devono essere
entrambe presenti per fare diagnosi e deve esservi prova di un disagio significativo
sul piano clinico, oppure di compromissione dell’area sociale, lavorativa o di altre
aree importanti del funzionamento della persona.

 

 Posted by at 2:06 pm