045.8010527 info@psychoarea.it

Disturbi d’ansia

L’ansia NON è un disturbo, la PAURA dell’ansia è il vero problema!

I soggetti con disturbo d’ansia hanno paura di avere un collasso fisico nel disturbo di panico e nell’agorafobia, di ricevere un giudizio negativo nella fobia sociale, che accada qualcosa di male a sé o ai propri cari nel disturbo d’ansia generalizzato, di arrecare danno a sé o ai propri cari nel disturbo ossessivo-compulsivo, di essere esposti a un danno, in realtà improbabile, nelle fobie specifiche e temono il ricordo intrusivo di passate situazioni di pericolo nel disturbo post-traumatico da stress.

I disturbi d’ansia non consistono soltanto in uno stato d’ansia eccessivo. L’ansia è una situazione normale. Livelli moderati di ansia sono spesso utili per migliorare le prestazioni e livelli piuttosto elevati di ansia possono essere vissuti come normali quando sono coerenti con ciò che esige la situazione. Le persone con disturbi d’ansia di solito non si lamentano semplicemente di essere troppo spesso eccessivamente ansiose, ma chiedono aiuto riferendo paure specifiche e ricorrenti che riconoscono come irrazionali e in un certo senso intrusive.
Sono i sintomi specifici e la paura di questi sintomi a creare disabilità, sebbene l’ansia che ne deriva sia il sintomo utilizzato per definire questo gruppo di disturbi.
La gravità dei disturbi d’ansia è frequentemente sottostimata perché l’ansia è di solito uno stato d’animo normale, utile e con funzione protettiva. Il concetto dell’utilità dell’ansia è molto importante nella gestione dei disturbi d’ansia. Molti pazienti hanno imparato a temere e a evitare situazioni che producono un’ansia normale e così reagiscono all’ansia come se fosse anormale, cosa che causa di conseguenza paura e aumenta il loro disturbo.
I pazienti con un disturbo d’ansia soffrono molto per gli effetti debilitanti della loro ansia eccessiva, in quanto pregiudica la loro attività lavorativa e le loro relazioni interpersonali e limita le loro attività e opportunità.