045.8010527 info@psychoarea.it

Terapia sistemico-relazionale

La terapia sistemico-relazionale si focalizza su un ampio aspetto nel campo delle relazioni umane.
L’oggetto di studio privilegiato è ciò che avviene tra le persone, più che le caratteristiche delle singole persone: l’attenzione viene perciò portata sulle interazioni, le dinamiche tra gli individui e sui processo della comunicazione.
Il sistema, è l’oggetto di studio e in esso ogni variazione nello stato di un elemento finisce con il modificare lo stato di ognuno degli altri.
Il sistema famiglia ha un grande potenziale che è quello di promuovere il benessere delle persone aiutandole a gestire e risolvere il suo malessere quando si manifestano blocchi evolutivi cercando di rendere la loro vita più funzionale.
E’ particolarmente indicata quando ci siano manifestazioni di disagio che riguardano i bambini o gli adolescenti che possono essere risolti o almeno ridotti lavorando con le loro famiglie.

La terapia sistemico relazionale in pratica

Nella terapia sistemico relazionale diventa centrale lo studio e l’analisi del sistema in cui il singolo è inserito: infatti in una catena di comunicazione è difficile stabilire cosa avviene prima e cosa dopo, quel che riguarda l’uno e ciò che riguarda l’altro.
Il tradizionale concetto di causalità di tipo lineare (causa-effetto) viene sostituito dal principio di causalità circolare: il comportamento del membro A influenza il comportamento di B e il comportamento di tutti gli altri membri, ma a sua volta il comportamento di B influenza quello di A e di tutti gli altri membri. In una sequenza circolare diviene difficile e fuorviante fissare un punto di origine: è facilmente intuibile come nelle liti siamo nell’impossibilità di decidere chi sia stato a cominciare. A partire da questo approccio la patologia del singolo è espressione di un disagio dell’intero sistema familiare: il soggetto è solo il portatore del disturbo, è il “paziente designato”, il membro del sistema-famiglia che esprime, segnala e si fa carico del cattivo funzionamento del sistema, accentrando su di sé tutte le preoccupazioni.
Il lavoro terapeutico in realtà può essere svolto anche alla presenza di un unico paziente. L’individuo è pur sempre un sistema, dotato di caratteristiche strutturali ed organizzative leggibili ancora con un paradigma sistemico.

La psicoterapia sistemico relazionale utilizzando varie forme di intervento (individuale, di coppia e familiare) e spetta al terapeuta valutare, di volta in volta la scelta più idonea per ogni paziente.
E’ previsto l’utilizzo di compiti da attuare sia nelle sedute terapeutiche che a casa, che riguardano i ruoli, la gerarchia, le alleanze, la distribuzione del potere e la struttura e della qualità della comunicazione all’interno del sistema.

Le sedute sono di 90 minuti e hanno una cadenza quindicinale/mensile.

Chiedi un incontro con un nostro specialista

Scrivici e verrai contattato dallo specialista più adatto alle tue esigenze